Non c’è primavera senza bulgur!

bulgur

ll miglior regalo che possiamo farci questa primavera è seguire un’alimentazione fresca, colorata e soprattutto varia! Allora perché non mollare un po’ la solita pasta e il solito riso e incominciare a introdurre nella nostra dieta un’altra tipologia di grano? Sto parlando del Bulgur, ovvero frumento germogliato che viene seccato e successivamente tritato grossolanamente.

Il bulgur è un alimento molto diffuso in Medio Oriente, ma ancora poco conosciuto da noi, se non nell’ambito dell’alimentazione naturale. Esso è originario della Turchia, dove ancora oggi è il cereale più popolare e anticamente costituiva il modo più semplice ed efficace per conservare il frumento durante l’inverno.

Il bulgur viene apprezzato soprattutto dagli amanti del cous-cous, grazie alla sua rapidità di preparazione, la sua versatilità (ottimo in insalata, nelle minestre, come ripieno ecc.) e, trattandosi di grano duro integrale, possiede ottime proprietà nutrizionali. E’ un cereale ricco di sali minerali (soprattutto fosforo e potassio) e vitamine (del gruppo B, ottime per la formazione di globuli rossi e bianchi e nella sintesi del nostro DNA), ma soprattutto ricco di fibre alleate della funzionalità intestinale e che consentono di ridurre il rischio di patologie come il tumore del colon-retto, il diabete e alcune malattie cardiovascolari quali l’arteriosclerosi. Il bulgur è inoltre ricco di folati, che riducono il rischio di ammalarsi di Alzheimer e rendono il nostro cervello più reattivo e ricettivo all’apprendimento.

I metodi di cottura del bulgur più conosciuti sono due, entrambi semplicissimi. Il primo lo rende simile al riso e prevede una cottura di circa 15 minuti con il doppio dell’acqua. L’alternativa è il procedimento di solito utilizzato per la preparazione del cous cous: sul bulgur all’interno di un contenitore viene versata acqua bollente q.b. e si lascia riposare e “gonfiare” da minimo 10 minuti a massimo 30. Vi assicuro che il bulgur è un ottimo amico, soprattutto per chi è a dieta in vista dell’estate, perché come gli altri cereali integrali è in grado di regalarci velocemente un senso di sazietà e gratificazione!

Il bulgur è buonissimo sia caldo che freddo con verdure (di stagione!!)… nella foto potete ammirare la mia versione di “bulgur primavera”, che ho preparato in veste di cuoca a domicilio qualche giorno fa!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...